Cavitazione



 

Cavitazione

Cavitazione


Dimagrire – eliminare il grasso in eccesso

senza l’aiuto della chirurgia e senza diete rigide. Riduzione effettiva degli accumuli adiposi. Senza dolore, senza punture !

 

La cavitazione è una metodologia di lavoro che consente di eliminare gli accumuli di tessuto adiposo in maniera indolore e non invasiva, attraverso l’uso degli ultrasuoni che permettono di allontanare  lo spettro dell’intervento chirurgico, come la liposuzione.

Si tratta di una tecnologia innovativa e di recente scoperta, dato che è stata presentata al pubblico solamente nel 2005 e ancora oggi si continua ad innovare e migliorare i risultati grazie ad apparecchiature sempre più sofisticate e sicure.
Il funzionamento in parole povere è questo: l’onda sonora viene spinta verso il tessuto adiposo, così da causarne un movimento all’interno delle cellule adipose nelle quali si formano delle micro-bolle che crescono e poi implodono, disintegrandole.
Questa è in maniera molto semplificata la procedura che permette di eliminare il grasso in eccesso grazie alla cavitazione.


 

Trattamento e risultati

• procedura rapida e non invasiva

• trattamento efficace e sicuro per il rimodellamento del corpo

• visibile riduzione della circonferenza del corpo dopo ogni trattamento

• tessuti adiposi lipolizzati ed eliminati attraverso naturale azione fisiologica

• immediata ripresa della vita sociale

• trattamento ambulatoriale

• no anestesia

La CAVITAZIONE è un fenomeno che si verifica nei liquidi quando questi sono sottoposti a turbolenza e consiste nella creazione di “bolle” di gas (o di vapore) del liquido all’interno del liquido stesso.

Questo effetto si può anche ottenere mediante ultrasuoni (u/s) ad alta intensità. Infatti gli u/s attraversando liquidi-solidi, come accade nel caso del corpo umano, tendono a fare allontanare le molecole le une dalle altre, e se l’intensità è sufficiente, ciò causa la formazione di  cavità nel liquido interstiziale e dunque la creazione di micro-bolle.

Implodendo – cioè annullandosi repentinamente – esse danno origine ad un hot spot, cioè un impulso pressorio-vibrazionale caratterizzato da temperature elevatissime, pressioni e scambi di calore in frazioni di tempo dell’ordine del microsecondo.

L’impulso HOT SPOT spacchetta dapprima la struttura adipocitaria, arrivando anche alla rottura della membrana cellulare degli adipociti, determinando così un risultato di riduzione del grasso permanente.


 

Controindicazioni:

Gravidanza

Dislipidemia (alta concentrazione di grasso nel sangue, colesterolo alto o trigliceridi alti)

Epatopatie (malattie del fegato)

Nefropatie (malattie renali)

Lipomi (tumori benigni del tessuto adiposo)

 

Cavitazione Wiki IT

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail