Criolipolisi

Criolipolisi

(Cool Sculpting*)


 

Criolipolisi


 

 1. Calcola il tuo BMI !

Se risulta sotto il valore di 30, la condizione principale per fare la criolipolisi è stata superata !

BMI Calculator
Imperial    Metric
ft in
lbs
Powered by Easy BMI Calculator

 2. Controlla lo spessore della plica cutanea nella zona desiderata a curare (“pinch per inch”)!

COME MISURARE:

Sempre in piedi, con il pollice e l’indice pizzica una plica di cute a livello della zona desiderata.

Con il centimetro nell’altra mano misura lo spessore dello strato pizzicato.

Se risulta superiore a 2.5 cm, si può trattare.


Ridurre* i grassi con il freddo:

Come funziona?

Le cellule adipose hanno una diversa sensibilità al freddo rispetto alle altre cellule. Sfruttando questa diversità la criolipolisi lavora in modo mirato esclusivamente sulle cellule di grasso. Si inizia con la creazione del vuoto mediante uno speciale manipolo posizionato sulla zona da trattare che aspira e congela il pannicolo adiposo fino a 4 gradi provocandone l’apoptosi (morte cellulare programmata), senza danneggiare  muscoli e tessuti circostanti.
Una seduta dura 40-50 minuti. I risultati* mediamente rappresentano una riduzione* del grasso localizzato fino al 10-20% a seduta. Poiché Il grasso viene smaltito gradualmente in modo naturale e rimosso attraverso il fegato, i risultati sono visibili dopo un arco di tempo che va dalle sei alle dieci settimane.


 

A chi è rivolta la criolipolisi?

Il trattamento di criolipolisi è indicato per chi è in salute ma ha modesti accumuli adiposi, ad esempio su addome, cosce e fianchi –   quando dieta ed esercizio fisico non bastano più.

Vi sono effetti collaterali o rischi?

Il trattamento è indolore e privo di rischi. Alcuni leggeri effetti collaterali possono includere temporanee ecchimosi, piccoli arrossamento e una lieve ipersensibilità della pelle – fastidi che spariscono dopo pochi giorni.


 

Criolipolisi al posto della liposuzione?

Assolutamente sì per trattare le adiposità localizzate e se la superficie di grasso non è troppo estesa. Non è consigliata a chi è in grave sovrappeso. Dopo la seduta il paziente può riprendere da subito la propria normale attività.


 

Descrizione*

I pazienti sottoposti a questa procedura non subiranno alcun dolore, contusioni, lesioni interne o cicatrici non si sentiranno spiacevole sensazione di freddo e non avranno complicazioni o effetti collaterali.

La crioliposcultura si sta affermando come tecnica innovativa nel raggiungimento* dell’obiettivo della perfetta forma fisica.

Quando i chili ed i centimetri in eccesso sono troppi il dimagrimento e il raggiungimento di una linea ideale appaiono traguardi irraggiungibili e subentra la sfiducia che attraverso la sola dieta e l’esercizio fisico si possano raggiungere.

Un aiuto viene da nuove ricerche svoltesi in Europa e Stati Uniti in ambito medico estetico relative alle applicazioni del freddo nel trattamento dell’adipe.

Questo trattamento provoca la distruzione* degli adipociti riducendone il volume fino al 10-20% a seduta. L’efficacia e la sicurezza di tale procedimento è stato comprovato da istituti come l’FDA Americana.

La criolipolisi agisce tramite un vacuum che aspira il pannicolo adiposo che viene quindi sottoposto ad un forte abbassamento della temperatura e quindi attaccato in maniera fortemente selettiva, senza coinvolgere altri tessuti.

Dopo un mese dal trattamento non solo i depositi appaiono assottigliati ma i tessuti avranno assunto anche, grazie all’intenso abbassamento di temperatura, un aspetto più tonico e soprattutto risultati* come non avevamo mai visto in estetica ma solo con la chirurgia.


Controindicazioni:

Febbre;
Gravidanza;
Tumori maligni;
Le persone che hanno problemi con la termoregolazione corporea;
Se si soffre di epilessia;
Se si ha un pacemaker o un defibrillatore interno;
Se si soffre di condizioni gravi, come disturbi cardiaci, renali o del fegato;
Se si hanno vene varicose o capillari rotti nella zona da trattare;
Se si dispone di un sistema immunitario compromesso a causa di malattie immunosoppressive come l’AIDS e l’HIV o utilizzate farmaci immunosoppressori;
Se avete disturbi endocrini, come il diabete;
Se avete qualsiasi condizione attiva nella zona di trattamento, come ad esempio piaghe, psoriasi, eczema, ustioni, ferite o eruzioni cutanee;
Se hai avuto un intervento  chirurgico nella zona di trattamento negli ultimi tre mesi o prima di una completa guarigione;

Gli effetti collaterali che si manifestano sono gli stessi che può causare una momentanea esposizione a temperature particolarmente basse. In pratica si può pensare che gli effetti che si manifestano durante una camminata sotto la neve: rossore della pelle per qualche minuto, o al massimo per un’ora o due.

Nei casi più gravi, possono manifestarsi delle Ecchimosi temporanee, lievi crampi o intorpidimenti nelle zone trattate, formicolii.

 Criolipolisi Wiki IT

* Cool Sculpting (Wiki EN)


*DISCLAIMER: I RISULTATI OTTENUTI INDICATI,SONO SOGGETTIVI, IN FUNZIONE DELLA FISIOLOGIA DI OGNI INDIVIDUO.