La luce pulsata

per sconfiggere l’acne attiva. Attraverso l’applicazione di una luce azzurra (pulsata) intensa e ad alta potenza è possibile eliminare i batteri che causano l’acne, con una velocità maggiore rispetto alla loro velocità di riproduzione.

Il trattamento, in più, ossigena l’epidermide e riduce quelle ghiandole sebacee che stanno producendo  eccesso di sebo.

L’epilazione si fa solo con il laser ad alessandrite Candela.


 Prezzi:

Viso intero: € 30

Baffi e mento: € 20

Gamba intera: € 50

Piedi: € 10

Petto e addome: € 40

Schiena intera: € 40

Collo: € 20

Ascelle: € 20

Braccia intera: € 40

Mani: € 10

Inguine intero: € 30

Inguine zona bikini e linea alba: € 20

Glutei: € 20


Trattamento dell’acne

 

Gli esiti terapeutici sono molto favorevoli con la totale assenza di effetti collaterali.

L’applicazione cutanea di spot luminosi ad alta energia compresi nella gamma dei 400-430 nm (luce dello spettro del visibile) determina la liberazione, nei batteri responsabili dell’affezione, di porfirine endogene.

Queste sostanze auto-liberate hanno un effetto letale sui proprionibatteri, i responsabili della patologia.

Oltre all’eliminazione progressiva dei microrganismi, l’energia applicata determina la stimolazione di fibroblasti che permettono di riparare e rigenerare i tessuti della cute.

Le applicazioni con IPL hanno una durata di 10 -15 minuti. Vengono effettuate mediante l’emissione di spot luminosi ad alta energia con un apposito manipolo.

La particolare frequenza utilizzata e la breve durata dell’impulso luminoso, assicurano l’integrità dei tessuti cutanei.

Il ciclo terapeutico, consta di sedute ripetute ogni 3-4 settimane per la durata complessiva di circa due – tre mesi*

Gli effetti* sono visibili dopo due sedute e si rendono completamente manifesti dopo 3-6 mesi.

I risultati sono stabili nel tempo, possono essere previste eventuali ripetizioni dei trattamenti 1-2 volte l’anno.

 

Per leggere in inglese più informazioni ufficiali clicca qui


Trattamenti vascolari:

teleangectasie, couperose, rosacea, piccoli angiomi

 

L’impiego della luce pulsata (IPL) su teleangectasie, couperose, rosacea e su piccoli angiomi del viso ha dato ottimi risultati*. Questo perché la sorgente luminosa è assorbita dall’emoglobina, innalzando la temperatura nel vaso sanguigno a circa 65 gradi Celsius, temperatura in grado di determinare la trombizzazione del capillare e la successiva chiusura.

La non invasività della metodologia ne permette un largo impiego in ambulatorio senza l’utilizzo di anestesie locali e senza ripercussioni sulla vita sociale del paziente, che alla fine di ogni trattamento* può tranquillamente tornare a svolgere le sue mansioni quotidiane.

Il numero delle sedute necessarie mediamente è di 4 – 6 con un intervallo di 4-6 settimane*

 


 

Controindicazioni della terapia IPL:

 

(I pazienti compresi nei seguenti stati clinici, non dovrebbero fare il trattamento IPL. Per sicurezza, si prega di consultare il medico.)

Pazienti fotosensibili o che di recente hanno preso farmaci come Acheomycin, che sono sensibili alla luce di 560-1200 nm;

Predisposizione alla comparsa di cicatrici;

Se si soffre di epilessia;

Se la pelle è troppo scura;

Se negli ultimi tre giorni si ha avuto una lunga esposizione della pelle al sole o se avete la pelle troppo abbronzata dal sole, lettini abbronzanti e creme abbronzanti nelle ultime due settimane;

Se si ha un pacemaker o un defibrillatore interno;

In presenza di metallo superficiale o altri impianti nella zona di trattamento desiderato;

Se si soffre di condizioni gravi, come disturbi cardiaci;

Se si hanno vene varicose nella zona da trattare;

Se si hanno lentiggini di grandi dimensioni, zone più scure pigmentate, cicatrici o voglie sulle zone da trattare;

Se siete donne incinte o che allattano;

Se si dispone di un sistema immunitario compromesso a causa di malattie immunosoppressive come l’AIDS e l’HIV o utilizzate farmaci immunosoppressori;

Se avete disturbi endocrini, come il diabete o sindrome dell’ovaio policistico;

Se avete qualsiasi condizione attiva nella zona di trattamento, come ad esempio piaghe, psoriasi, eczema, ustioni, herpes simplex, ferite o eruzioni cutanee;

Se avete malattie della pelle, cicatrizzazione anomala delle ferite, così come anche la pelle molto secca e fragile;

Se avete una storia di sanguinamento coagulopatie o uso di anticoagulanti;

Se si utilizzano farmaci, erbe, integratori alimentari e vitamine in grado di indurre foto-sensibilità all’esposizione alla luce e alla lunghezza d’onda utilizzata, come ad esempio Isotretinoina (Accutane) e/o retinoidi topici negli ultimi sei mesi, tetracicline, o erba di San Giovanni nelle ultime due settimane;

Se si utilizzano farmaci che possono stimolare la crescita dei peli, come il Minoxidil;

Se hai avuto un intervento chirurgico nella zona di trattamento negli ultimi tre mesi o prima di una completa guarigione;

Non utilizzabile su zone coperte da tatuaggi o trucco semipermanente;

Se avete applicato qualsiasi tipo di anestetico;

Se state assumendo farmaci, consultare il medico prima di utilizzare la Luce Pulsata.

 


 

Mappa colori pelle IPL

Mappa colori pelle IPL

Luce Pulsata Wiki IT

 

ELENCO FARMACI CHE DANNO SPESSO FOTOSENSIBILITA’


*DISCLAIMER: I RISULTATI OTTENUTI INDICATI,SONO SOGGETTIVI, IN FUNZIONE DELLA FISIOLOGIA DI OGNI INDIVIDUO.