Luce Pulsata

Luce Pulsata


Depilazione E-Light

 

La presenza di peli in eccesso sul viso e sul corpo è per molte persone un inestetismo che è possibile ridurre* in modo efficace utilizzando la luce pulsata, in modo da distruggere in modo selettivo il follicolo del pelo mediante energia che si converte in calore.

La fotoepilazione a mezzo luce pulsata ad alta intensità (IPL – Intense Pulsed Light) è una novità degli ultimi anni efficace per il trattamento dei peli superflui del viso e del corpo di uomini e donne.

L’energia termica in particolare viene diretta solo a livello del follicolo dei peli riducendo al minimo il rischio di danneggiare la cute.

L’energia luminosa viene attratta dalla melanina presente nel pelo, e raggiunge distruggendolo il bulbo pilifero (solo se si trova nella fase attiva anagen cioè in fase di crescita).

Per non provocare scottature alla pelle l’apparecchiatura a luce pulsata consente di differenziare la temperatura tra la cute e il bulbo in modo da non provocare danni termici al derma, ma distruggere il bulbo (calore).

La depilazione con luce pulsata può portare ad una riduzione*, che può variare da soggetto a soggetto, dal 30 all’80% dei bulbi piliferi, impostando in modo appropriato i parametri dell’apparecchio in rapporto alle caratteristiche di cute e peli del paziente.

 

Numero minimo di sedute necessarie per rimuovere cca. 50% dei pelli : 10 sedute*

 

La depilazione con la luce pulsata è efficace sui bulbi dei peli in fase pro-anagen e anagen ovvero di crescita attiva, per cui quando si effettua un trattamento, vengono distrutti esclusivamente i peli che si trovano in quel momento in fase pro-anagen e anagen cioè in fase di crescita attiva.

Invece gli altri peli, che al momento del trattamento depilatorio erano ‘dormienti’, dovranno essere trattati in una nuova seduta a distanza di circa 2 settimane inizialmente, poi uno o due mesi, quando saranno in fase attiva.

In ogni caso il numero di sedute varia da paziente a paziente, ed in base alla zona da trattare, e può essere stabilito soltanto dal medico dopo una visita in studio.

La durata della singola seduta varia da pochi minuti per le zone poco estese (ascelle e bikini line) fino a 60 minuti per le zone più grandi (gambe o schiena uomo).

I risultati* arrivano con un numero minimo di sedute, che varia a seconda del tipo di pelle e del pelo del soggetto: mediamente si va dalle 15 alle 20 sedute – più chiari i pelli = più sedute da fare, per eliminare cca. 80% dei pelli.

L’intervallo tra le sedute ed il numero di applicazioni varia in base ai singoli casi e al tipo di problematica, ma solitamente sono distanti almeno due settimane l’una dall’altra.

Il ciclo di trattamenti che conduce al risultato* desiderato, potrà poi avere necessità di sedute di mantenimento periodiche (solitamente una volta l’anno si farà un ciclo di almeno 3 sedute – per un minimo di 4-6 anni).

*DISCLAIMER: I RISULTATI OTTENUTI INDICATI,SONO SOGGETTIVI, IN FUNZIONE DELLA FISIOLOGIA DI OGNI INDIVIDUO.


 

Trattamento dell’acne

 

Gli esiti terapeutici sono molto favorevoli* con la totale assenza di effetti collaterali.

L’applicazione cutanea di spot luminosi ad alta energia compresi nella gamma dei 400-430 nm (luce dello spettro del visibile) determina la liberazione, nei batteri responsabili dell’affezione, di porfirine endogene.

Queste sostanze auto-liberate hanno un effetto letale sui proprionibatteri, i responsabili della patologia.

Oltre all’eliminazione progressiva dei microrganismi, l’energia applicata determina la stimolazione di fibroblasti che permettono di riparare e rigenerare i tessuti della cute.

Le applicazioni con IPL hanno una durata di 10 -15 minuti. Vengono effettuate mediante l’emissione di spot luminosi ad alta energia con un apposito manipolo.

La particolare frequenza utilizzata e la breve durata dell’impulso luminoso, assicurano l’integrità dei tessuti cutanei.

Il ciclo terapeutico, consta di sedute ripetute ogni 3-4 settimane per la durata complessiva di circa due – tre mesi*

Gli effetti* sono visibili dopo due sedute e si rendono completamente manifesti dopo 3-6 mesi.

I risultati sono stabili nel tempo, possono essere previste eventuali ripetizioni dei trattamenti 1-2 volte l’anno.

*DISCLAIMER: I RISULTATI OTTENUTI INDICATI,SONO SOGGETTIVI, IN FUNZIONE DELLA FISIOLOGIA DI OGNI INDIVIDUO.


 

Trattamento delle macchie e fotoringiovanimento

 

Le macchie cutanee più comuni sono causate dall’esposizione ai raggi UV e sono chiamate “macchie solari” o “senili”, queste lesioni sono frequenti sul volto e sulle mani, perché sono le zone più esposte al sole. La natura superficiale di queste lesioni le rende bersaglio dei trattamenti non invasivi della luce pulsata. Durante il trattamento, la lunghezza d’onda della luce pulsata è calibrata affinché sia assorbita solo dai melanosomi della macchia indesiderata, innalzando la temperatura per generare l’esplosione del pigmento. Quindi le cellule bersaglio vengono distrutte senza ledere i tessuti circostanti. Nelle settimane successive il pigmento viene rimosso dall’organismo, senza lasciare né tracce né la macchia.

Dopo il trattamento non vi sono tempi di recupero o convalescenza, le macchie si scuriscono* dopo 2-3 giorni e poi vengono eliminate. Il numero delle sedute necessarie mediamente è di 4 – 6 ed i trattamenti sono intervallati di 3 settimane*

*DISCLAIMER: I RISULTATI OTTENUTI INDICATI,SONO SOGGETTIVI, IN FUNZIONE DELLA FISIOLOGIA DI OGNI INDIVIDUO.


 

Trattamenti vascolari:

teleangectasie, couperose, rosacea, piccoli angiomi

 

L’impiego della luce pulsata (IPL) su teleangectasie, couperose, rosacea e su piccoli angiomi del viso ha dato ottimi risultati*. Questo perché la sorgente luminosa è assorbita dall’emoglobina, innalzando la temperatura nel vaso sanguigno a circa 65 gradi Celsius, temperatura in grado di determinare la trombizzazione del capillare e la successiva chiusura.

La non invasività della metodologia ne permette un largo impiego in ambulatorio senza l’utilizzo di anestesie locali e senza ripercussioni sulla vita sociale del paziente, che alla fine di ogni trattamento* può tranquillamente tornare a svolgere le sue mansioni quotidiane.

Il numero delle sedute necessarie mediamente è di 4 – 6 con un intervallo di 4-6 settimane*

*DISCLAIMER: I RISULTATI OTTENUTI INDICATI,SONO SOGGETTIVI, IN FUNZIONE DELLA FISIOLOGIA DI OGNI INDIVIDUO.


 

Controindicazioni della terapia IPL:

 

(I pazienti compresi nei seguenti stati clinici, non dovrebbero fare il trattamento IPL. Per sicurezza, si prega di consultare il medico.)

Pazienti fotosensibili o che di recente hanno preso farmaci come Acheomycin, che sono sensibili alla luce di 560-1200 nm;

Predisposizione alla comparsa di cicatrici;

Se si soffre di epilessia;

Se la pelle è troppo scura;

Se negli ultimi tre giorni si ha avuto una lunga esposizione della pelle al sole o se avete la pelle troppo abbronzata dal sole, lettini abbronzanti e creme abbronzanti nelle ultime due settimane;

Se si ha un pacemaker o un defibrillatore interno;

In presenza di metallo superficiale o altri impianti nella zona di trattamento desiderato;

Se si soffre di condizioni gravi, come disturbi cardiaci;

Se si hanno vene varicose nella zona da trattare;

Se si hanno lentiggini di grandi dimensioni, zone più scure pigmentate, cicatrici o voglie sulle zone da trattare;

Se siete donne incinte o che allattano;

Se si dispone di un sistema immunitario compromesso a causa di malattie immunosoppressive come l’AIDS e l’HIV o utilizzate farmaci immunosoppressori;

Se avete disturbi endocrini, come il diabete o sindrome dell’ovaio policistico;

Se avete qualsiasi condizione attiva nella zona di trattamento, come ad esempio piaghe, psoriasi, eczema, ustioni, herpes simplex, ferite o eruzioni cutanee;

Se avete malattie della pelle, cicatrizzazione anomala delle ferite, così come anche la pelle molto secca e fragile;

Se avete una storia di sanguinamento coagulopatie o uso di anticoagulanti;

Se si utilizzano farmaci, erbe, integratori alimentari e vitamine in grado di indurre foto-sensibilità all’esposizione alla luce e alla lunghezza d’onda utilizzata, come ad esempio Isotretinoina (Accutane) e/o retinoidi topici negli ultimi sei mesi, tetracicline, o erba di San Giovanni nelle ultime due settimane;

Se si utilizzano farmaci che possono stimolare la crescita dei peli, come il Minoxidil;

Se hai avuto un intervento chirurgico nella zona di trattamento negli ultimi tre mesi o prima di una completa guarigione;

Non utilizzabile su zone coperte da tatuaggi o trucco semipermanente;

Se avete applicato qualsiasi tipo di anestetico;

Se state assumendo farmaci, consultare il medico prima di utilizzare la Luce Pulsata.


 

Mappa colori pelle IPL
Mappa colori pelle IPL

Luce Pulsata Wiki IT

 

ELENCO FARMACI CHE DANNO SPESSO FOTOSENSIBILITA’


*DISCLAIMER: I RISULTATI OTTENUTI INDICATI,SONO SOGGETTIVI, IN FUNZIONE DELLA FISIOLOGIA DI OGNI INDIVIDUO.